I commenti sono off per questo post

Chiesa in uscita, il 7 febbraio a San Donato l’Arcivescovo ha incontrato laici, clero e consacrati

Il senso di appartenenza responsabile alla Chiesa e il rinnovo della propria disponibilità alla sua missione con l’annuncio del Vangelo.
In sintesi questa è stata la proposta che l’arcivescovo Mario Delpini ha voluto rivolgere ai fedeli laici, alle persone consacrate e al clero della zona VI della diocesi ambrosiana convenuti nella chiesa di San Barbara a San Donato la sera del 7 febbraio.
Prendendo spunto dal brano paolino di 1Cor 3,4-17, l’appuntamento formativo di quest’anno ha messo a fuoco il tema del servizio per la comunità cristiana da parte di ogni battezzato.
Per un “cammino insieme” è richiesta quotidianamente una traduzione nella vita della comunità cristiana, una conversione personale e di relazioni fra le persone, una docilità ai segni dello Spirito per essere una Chiesa “in uscita”, una creatività coraggiosa per osare passi nuovi valorizzando carismi ed energie che la trasformazione stessa della società e della Chiesa presenta. Dentro questo percorso ecclesiale è collocato l’intervento che quest’anno il nostro arcivescovo ha inteso porre con attenzione sulla cura della collaborazione di tutti all’edificazione di una Chiesa missionaria.
La partecipazione appassionata all’opera di Dio” è il titolo di questa sfida per un lavoro di verifica che sarà oggetto di approfondimento nei Consigli pastorali delle nostre Comunità durante questo anno liturgico.
In allegato pubblichiamo un capitolo su questo tema scritto da Mons. Delpini e riportato nel libretto distribuito ai presenti.

LA-PARTECIPAZIONE-APPASSIONATA-ALOPERA-DI-DIO-