I commenti sono off per questo post

La crisi non è solo economica, è anche etica, spirituale, umana. Festa del Lavoro 1 maggio 2019

Troppo spesso il lavoro viene interpretato unicamente come una necessità economica quindi come uno strumento per ottenere un reddito che permetta poi di consumare. Papa Francesco ricorda che il lavoro è molto di più. Il lavoro è soprattutto un ambito in cui la persona può diventare più persona. La persona sperimenta la sua creatività, sperimenta i legami che la uniscono agli altri. E’ per questo che il lavoro è un’esperienza umana fondamentale ed è per questo che il Papa dice: attenzione, non possiamo immaginare di risolvere il problema semplicemente garantendo un reddito anche a chi non lavora perché gli mancherebbe un pezzo fondamentale di esperienza umana”.
“Il Papa dice che il male del nostro mondo è un approccio che ritiene le persone come l’ambiente, beni di consumo che vanno utilizzati finché servono a fare profitto e poi possono essere buttati via. E lo si vede nel dramma dei disoccupati, delle persone che perdono il lavoro e che questo va bene perché conta il denaro. La globalizzazione della solidarietà è un approccio diverso perchè mette la persona sopra il denaro”.

Vatican News