I commenti sono off per questo post

Corali in Vaticano. La Fede in musica

La fede in musica: le corali di tutto il mondo riunite in Vaticano

Sono oltre 8 mila i cantori, i musicisti, gli esperti di musica sacra e liturgica di tutto il mondo che da oggi sono riuniti in Vaticano per il terzo Incontro internazionale delle corali, in occasione della festa di Santa Cecilia. “In tutte le comunità cristiane – spiega mons. Frisina a Vatican News – la musica nella liturgia e anche nella catechesi diventa un momento di comunicazione della fede molto importante. E oggi, forse, è la comunicazione più immediata della fede: non ha bisogno di traduzioni, tocca insieme il cuore e la mente e nella preghiera, così come nell’annuncio, ed è uno strumento straordinario di cui il Signore può servirsi proprio per raggiungere, per incontrare gli uomini del nostro tempo”.

Mons. Frisina osserva come “nella nuova evangelizzazione la musica abbia un grande ruolo, come tutte le arti. Il mondo di oggi è sordo a tanti richiami, ma è ancora sensibile alla bellezza, alla musica, soprattutto lo sono le giovani generazioni. Credo – aggiunge – che si possa utilizzare questo strumento potente che è la musica per poter comunicare la fede in maniera nuova, diversa e allo stesso tempo anche tradizionale. La Chiesa ha sempre usato la musica, soprattutto nella liturgia. E credo che anche nelle nuove forme di comunicazione, compresa la rete, con la musica si possano raggiungere molti uomini, anche i non credenti”.

Papa Francesco ha più volte sottolineato come la musica sacra nella liturgia non sia un fatto estetico, ma l’espressione della fede.