I commenti sono off per questo post

”Ama e fa ciò che vuoi!”

Oggi festa di Sant’Agostino di Ippona, conosciuto perché ha detto:

”Ama e fa ciò che vuoi!”

Agostino sapeva che l’amore non è sentimento solo spontaneo ma è frutto di un lungo lavoro su se stessi.
Enzo Bianchi

Un Dottore della Chiesa, un Vescovo, un filosofo, ma prima di tutto un uomo, con le sue fragilità, le sue contraddizioni e la sua continua ricerca di un senso profondo del vivere.

E’ sempre straordinariamente attuale la figura di Sant’Agostino (di cui la liturgia fa memoria il 28 agosto), un faro spirituale che ha orientato la vita di migliaia di credenti (e non solo) di tutte le epoche e le latitudini.

«Ci hai creati per Te, Signore, e inquieto è il nostro cuore finché non trova riposo in Te».(Le confessioni)

Dimorare nell’amore significa nient’altro che dimorare in Cristo, riposare in Dio.

Infatti, come Cristo è stato amato dal Padre ed è dimorato nel suo amore, così i cristiani sono chiamati a essere custoditi dall’amore di Cristo, per poter riposare in lui e amare a loro volta. Perché il riposo al quale aspira Agostino, e che Cristo offre a chi affida a lui il proprio cuore, non è mai passività, bensì radicamento nell’amore ricevuto per poterlo estendere ad altri.