I commenti sono off per questo post

Gesù, confido in te

La festa della misericordia

Gesù, secondo le visioni avute da suor Faustina e annotate nel Diario, parlò per la prima volta del desiderio di istituire questa festa a suor Faustina a Płock nel 1931, quando le trasmetteva la sua volontà per quanto riguardava il quadro: “Io desidero che vi sia una festa della Misericordia. Voglio che l’immagine, che dipingerai con il pennello, venga solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua; questa domenica deve essere la festa della Misericordia”.
Vi è uno stretto legame tra la Pasqua e la festa della Misericordia, cosa che ha notato anche suor Faustina: “Ora vedo che l’opera della Redenzione è collegata con l’opera della Misericordia richiesta dal Signore”.

Suor Faustina scrive nel suo diario: ” alla perfezione si arriva attraverso l’ unione intima dell’ anima con Dio, non per mezzo di “grazie, rivelazioni, estasi”. Queste sono piuttosto veicoli dell’ invito divino a lei, perché richiami l’ attenzione su ciò che è stato già detto, ossia sui testi della Scrittura che parlano della misericordia divina e poi perché stimoli fra i credenti la fiducia nel Signore (espressa con la formula: “Gesù, confido in te”) e la volontà di farsi personalmente misericordiosi.

La domenica della Divina Misericordia è stata istituita da Papa Giovanni Paolo II nel 1992, traendo origine dall’indicazione di suor Faustina Kowalska, canonizzata nel 2000 dallo stesso Papa Santo.

Santa Faustina muore a 33 anni in Cracovia le reliquie si trovano a Cracovia-Lagiewniki, nel santuario della Divina Misericordia. La sua festa ricorre il 5 ottobre.

La misericordia è un segno d’amore. Il perdono è un atto d”amore e il nostro cuore sarà in Pace.

Tutti noi abbiamo bisogno di misericordia.

Fonte Famiglia Cristiana